Navigazione veloce
Istituto Comprensivo di Riva Ligure e San Lorenzo al mare

Benvenuto

SITO INTERNET IN COSTRUZIONE...

Istituto Comprensivo di Riva  Ligure e San Lorenzo al mare

Nell’a.s. 1989/1990 la Scuola Media “G. Marconi” di Riva Ligure annette quella di San Lorenzo al Mare. Dall’a.s. 1999/2000, con la piena realizzazione dell’autonomia, si aggregano i plessi di Scuola dell’Infanzia e Primaria di San Lorenzo al Mare, Cipressa, Civezza e Pietrabruna e nasce L'Istituto Comprensivo “Riva Ligure - San Lorenzo al Mare”, uno dei primi in Italia a sperimentare la “verticalizzazione” quale opportunità di reale attuazione della continuità fra scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di I grado.

Dal primo settembre 2007, per effetto della variazione del Piano Regionale di dimensionamento delle istituzioni scolastiche, l’Istituto Comprensivo accorpa i plessi di Scuola Primaria di Riva Ligure, Santo Stefano al Mare e Pompeiana.

Oggi è costituito da 11 plessi scolastici, con caratteristiche differenti fra loro, 5 situati nei Comuni della fascia costiera (Riva Ligure, Santo Stefano al Mare e San Lorenzo al Mare), 6 nell'entroterra (Pompeiana, Terzorio, Cipressa, Costarainera, Pietrabruna e Civezza), Pompeiana e Pietrabruna sono inseriti nelle Comunità Montane rispettivamente della Valle Argentina e dell'Ulivo e dell'Alta Valle Arroscia.

L'economia del territorio è basata soprattutto sulla floricoltura, sull'agricoltura intensiva e sul turismo.

Negli anni la zona è stata interessata diffusamente dal fenomeno dell'immigrazione, sia a carattere locale, con mobilità dai comuni dell'entroterra a quelli costieri, sia a carattere nazionale con flussi demografici provenienti soprattutto dal Meridione dell'Italia, sia, più recentemente, a carattere mondiale, con nuclei provenienti da Turchia e Marocco prevalentemente, ma anche dal Centro e Sud America. Il movimento immigratorio ha contribuito in parte al ripopolamento dei paesi dell'entroterra comportando un impegno interistituzionale di integrazione socio-culturale.

Le caratteristiche del territorio, della popolazione, della struttura socio-economica e dell'utenza esercitano sulla realtà scolastica uno stimolo a rispondere ai bisogni e alle esigenze educative e di sviluppo dell'attività scolastica in un rapporto integrato di collaborazione tra famiglie, scuola, enti locali, parrocchie, forze dell'ordine, associazioni, impegnate a collaborare nella proposta e nella testimonianza dei valori universali dell'uomo e del cittadino espressi nella nostra Carta Costituzionale.

 

 

News

Tutte le news...

Ultime circolari

Tutte le circolari...

Prossimi eventi

  • Nessun evento.